Funzionerà dottore?

Ma... funzionerà, dottore? 

Quando siamo malati, vorremmo tutti ricevere la miglior cura possibile. Ma come si fa a sapere quando un trattamento funziona davvero? Gli studi clinici randomizzati sono il modo migliore per verificare l’efficacia di un trattamento, confrontandolo con un altro trattamento o con placebo. 

Ricetta per mettere alla prova un nuovo trattamento: 

  1. Prendi un gruppo di persone malate.
  2. Dividi il gruppo in due parti uguali e somministra il nuovo trattamento alla prima metà.
  3. Dai all’altra metà il trattamento standard (o simulato, un placebo, se nessun trattamento standard è disponibile).
  4. Decidi a caso quale gruppo riceverà il nuovo trattamento e quale quello standard (o il placebo):  questa è la randomizzazione. 
  5. Confronta il numero di persone che sono migliorate e che hanno avuto effetti collaterali nei due gruppi per verificare quale trattamento sia il migliore.

Perchè chi partecipa a uno studio clinico randomizzato non può scegliere quale trattamento ricevere?

Se le persone che ricevono un trattamento nuovo sono diverse da quelle che ricevono il trattamento standard o il placebo, non puoi concludere con sicurezza che il nuovo trattamento sia migliore o peggiore dell’altro. Per quale motivo? Perchè le differenze nei risultati potrebbero essere dovute a differenze preesistenti nei due gruppi. Scegliere a caso, per esempio lanciando una moneta, estraendo a sorte o usando un software, è il modo migliore per ottenere gruppi simili.

Inoltre, è bene evitare che i partecipanti sappiano quale trattamento stiano prendendo perchè, pensando “Io prendo il trattamento migliore” o “Io prendo il trattamento peggiore”, potrebbero realmente avere un effetto sui loro miglioramenti o peggioramenti! Questo si chiama "mascheramento" o studio con disegno “in cieco”. Per di più, neanche tu dovresti esserne a conoscenza - questo è il mascheramento, anche chiamato studio con disegno “in doppio cieco”, per i ricercatori, assistenti medici, etc… – perchè potresti a tua volta esserne influenzato!

Ricorda che non puoi dire con certezza quale trattamento sia il migliore fino a che non hai i risultati del tuo studio randomizzato: infatti gli studi servono proprio a risolvere l’incertezza su quale trattamento sia effettivamente migliore. E spesso ti servirà più di uno studio per poter decidere!

E' improbabile che ti capiterà di dirigere uno studio clinico, ma molto più facilmente potresti essere invitato a partecipare come paziente. Prima di accettare, però, è fondamentale che tu capisca come funzionano gli studi randomizzati, conosca il disegno e lo scopo dello studio al quale potresti prendere parte, oltre ai possibili benefici e rischi.  

Valuta questo contenuto: 
Average: 4.2 (6 votes)